Smartphone: come rintracciare un cellulare rubato?

Ti hanno rubato lo smartphone. 

Vorresti sapere se c’è un modo per rintracciarlo a distanza?

La risposta è sì.

Il primo passo è localizzare lo smartphone con il servizio anti-furto integrato, che funziona solo se il terminale è acceso, connesso a Internet e con il GPS attivo.

Su Android è necessario collegarsi al proprio account google e dopo il login apparirà lo smartphone su google map.

Su iphone basta collegarsi al sito icloud.com e dopo il login selezionare trova il mio iphone, che sarà localizzato su mappa.

Cosa fare dopo aver subito il furto del cellulare.

Nel caso in cui non si riesca a ritrovare un cellulare rubato, bisogna compiere tre operazioni fondamentali:

1. Denunciare il furto alle autorità. 

2. Richiedere il blocco del codice IMEI del telefono: l’IMEI è un codice di 15 cifre che permette di identificare i telefonini. Bloccandolo, si impedisce l’accesso alla rete da parte del dispositivo, così diventa inutilizzabile su tutto il territorio nazionale.

3. Richiedere il blocco della SIM presente nel telefono oggetto del furto. Cosi si può riottenere il proprio numero su una nuova scheda.

Per richiedere il blocco del codice IMEI devi utilizzare gli appositi moduli messi a disposizione dagli operatori telefonici, che possono essere trovati sui siti degli stessi.

Come prevenire un furto.

Installa un’applicazione anti-furto “seria”. Su Android ce ne sono tantissime, ad esempio Lost Android che è completamente gratuita. Utilizzando applicazioni di questo tipo potrai comandare il tuo telefono da remoto, evitare la disattivazione del GPS o lo spegnimento e perfino scattare foto ai ladri.

Per iPhone, non esistono servizi anti-furto migliori di “Trova il mio iPhone”. Altra cosa necessaria è attivare i servizi integrati anti-furto.

Se utilizzi un terminale Android, recati nel menu Impostazioni > Google > Sicurezza e attiva le opzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. Dopodiché vai su Impostazioni > Geolocalizzazione e assicurati che la stessa sia attiva.

Se utilizzi un iPhone, recati nel menu Impostazioni > iCloud > Trova il mio iPhone di iOS e assicurati che l’opzione Trova il mio iPhone sia attiva (attivando anche la funzione Invia ultima posizione, potrai conoscere l’ultima posizione nota del dispositivo prima che si scarichi). Dopodiché spostati su Impostazioni > Privacy > Localizzazione e assicurati che i servizi di localizzazione siano attivi.

Se hai un Windows Phone, vai nel menu Impostazioni > Posizione e assicurati che i servizi di localizzazione siano attivi.

“il Progresso online”

Non ci sono ancora commenti

I commenti sono disattivati