Different Joy: il connubio perfetto tra artigianalità e innovazione.

Quando l’artigianalità incontra l’innovazione il risultato è: DIFFERENT JOY.

Siamo andati a trovare Alessio Mirko Basile, maestro orafo pugliese e fondatore del brand DIFFERENT JOY, nel suo laboratorio e ci ha gentilmente concesso di intervistarlo.

 Chi è Alessio Mirko Basile?

Alessio Mirko nasce nel profondo Sud dell’Italia, tra le campagne dell’ alta Murgia e il mar Adriatico. Classe 86 si forma all’ Istituto d’arte di Corato, divenendo un’ artista a 360° per poi specializzarsi, nel campo della gioielleria, a Vicenza, capitale Europea dell’oreficeria. Qui conosce e collabora in diversi laboratori. Inizia la sua gavetta in una piccola bottega nel centro orafo di Vicenza come modellista e designer.

Ma, soprattutto, come orafo a banchetto, specializzandosi nelle diverse tecniche di gioielleria. Con un occhio di riguardo alla tradizione e al lavoro manuale. Torna in Puglia con la voglia di trasferire ciò che ha appreso. Inizia a collaborare con diverse gioiellerie del Nord Barese prestando la sua esperienza e competenza. Nel 2015 nasce il nuovo progetto Different Joy, una sfida tra artigianalità e mercato industriale.

Dal packaging estremamente insolito e ricercato, il Maestro orafo propone gioielli d’argento 925 nazionale realizzati interamente a mano, seguendo le nuove tendenze e il mood del momento, con un tocco di interpretazione personale. Tutti i gioielli possono essere realizzati anche in metallo e/o con gemme preziose.

Com’ è nata la tua passione per le arti orafe?

Sin da bambino, con l’influenza in casa di mia madre pittrice e di mio zio maestro orafo, è cresciuto in me questo amore per tutto ciò che è arte. Vedere concretizzarsi un’ idea, prima disegno e poi gioiello, mi ha sempre attratto.

Quando hai iniziato la tua esperienza?

La mia esperienza con le arti orafe è iniziata durante il periodo scolastico consolidandosi con la formazione post-diploma. Vicenza, capitale dell’ oreficeria in Europa, è stata la città che mi ha accolto e fatto crescere in ambito professionale. Tornato in Puglia ho deciso di fondere la tradizione orafa italiana con il design e l’innovazione, progettando un brand di gioielleria artigianale: Different Joy.

Alessio, cosa vuoi che emerga dalle tue creazioni?

Vorrei che il punto di vista di chi lo osserva cambi; creando una maggiore curiosità per i dettagli, per le forme e per le rifiniture; in modo da far emergere l’artigianalità del manufatto.

A cosa ti ispiri in particolare?

Le Creazioni nascono innanzitutto dal confronto e dallo scambio di idee; da viaggi, da mostre d’arte, dalla street art, all’ architettura, dal design all’ oreficeria. L’ obiettivo è una continua ricerca di forme e idee innovative e all’ avanguardia.

Come descrivi il tuo stile?

Considero il mio stile unico, all’avanguardia e con un occhio di riguardo per tutto ciò che non è stereotipato.

Come è nato il nome del tuo brand?

Different Joy è nato un pò per gioco e un pò per una sfida con me stesso. Ci piace molto definire il gioiello come una gioia e quindi Joy; poi Different va da sè, nel senso che volevo appunto differenziare il prodotto da tutto ciò che è in commercio, differenziare per qualità, per stile e per forme.

C’è un materiale in particolare, che a te piace e che utilizzi maggiormente rispetto ad altri?

Amo lavorare l’oro, ma ovviamente per un target più giovanile i miei gioielli sono in argento. Sono, però, sempre alla ricerca di nuovi materiali e in particolare di pietre e gemme.

C’ è un orafo in particolare a cui ti ispiri, o che comunque rappresenta un punto di riferimento?

No, non mi ispiro a nessuno in particolare; sono continue scoperte e ispirazioni che provengono da ciò che vedo, dalla natura, dalla gente che incontro, dai miei viaggi, dal mio vissuto.

Alessio, che consiglio vorresti dare ai futuri giovani che vorrebbero intraprendere il mondo delle arti orafe?

Non mi sento di riuscire a dare un consiglio ad un giovane che si avvicina a quest’arte; l’ unica cosa che posso dire è non smettere mai di credere nei propri sogni e nelle proprie capacità.

Ringrazio Alessio Mirko Basile a nome di tutta la redazione de Il Progresso facendogli un grande in bocca al lupo per il suo futuro.

 

 

 

 

 

 

Francesco Rasola

Fashion Designer

Francesco Rasola, classe 89, è un fashion designer pugliese specializzato in BRAND IDENTITY. La sua avventura imprenditoriale comincia nel 2014 con NEXT/STOP e nel 2016 partecipa in qualità di ospite a THE LOOK OF THE YEAR POLAND con una collezione LIMITED EDITION. Oggi è il direttore creativo di una importante realtà pugliese che si occupa di produzione di abbigliamento. Nello scorso febbraio ha presentato la sua prima collezione sperimentale a Kiev, durante la Mercedes-Benz Fashion Days. www.francescorasola.com

Non ci sono ancora commenti

I commenti sono disattivati