Da un video lineare ad un video multitrama.

Vuoi creare un video interattivo?

L’interattività dei contenuti ha molte dimensioni

In questo articolo ci soffermiamo sulla possibilità, data all’utente creatore, di preparare più percorsi o trame all’interno di un video, ed all’utente fruitore di dirigere la storia e sceglierne la trama ed il finale.

Mentre altri offrono la possibilità a pochi di creare ed a molti di consumare video multitrama, vi è un servizio innovativo che offre a tutti la possibilità di creare e consumare video .

Oggi, sempre di più, viene richiesto di produrre dal basso con maggior libertà per chi guarda e di controllare la trama e modificarla a suo piacimento.

All’interno di un video multitrama è possibile sviluppare una storia visualizzando più scelte e approfondire aspetti di un personaggio o di un luogo.

La sfida per chi crea, non è quindi solo quella di trovare immagini giuste e titoli accattivanti. I formati passivi infatti sono diventati troppo comuni, spesso banali e non attirano più l’attenzione. La sfida nell’odierno è quella di produrre contenuti interattivi, cioè in grado di coinvolgere attivamente l’utente in modo che si attenui la tendenza dello spettatore passivo ad abbandonare ciò che sta guardando.

I contenuti che spingono l’utente ad attivarsi e ad interagire catturano meglio l’attenzione degli utenti fruitori e  soprattutto tengono vivo il loro interesse.

Il futuro dei contenuti multimediali passa per nuove forme di interattività e permette a tutti di creare video navigabili ed interattivi collegando il video principale ad altri contenuti multimediali.

WimTV ci ha pensato, sviluppando un servizio WimBridge per la creazione di video interattivi.

Apri le porte alle novità, utilizza Wimbridge, la tecnologia che permette a tutti di creare e fruire di nuove forme di contenuti in modo semplice ed immediato!

Dove poter utilizzare questa grande novità?

Su www.wim.tv

 

 

Lidia Masala
Lidia Masala

social media

Attualmente collabora come social media-comunicazione per CEDEO, una società tecnologica. E’ stata docente di Teatro e linguaggio della comunicazione e progettazione audiovisiva e multimediale presso l’Istituto Fellini, scuola secondaria paritaria per il cinema e lo spettacolo. Ha lavorato come direttore artistico per dell'Associazione Nartea, segni artistici della terra. Ha lavorato con il Théâtre du Soleil di Parigi sul progetto Teatri dell’Abitare del Comune di Torino, curandone la direzione artistica insieme ad altri registi torinesi. Ha progettato e realizzato l’opera di Land Art “Lab-ir-into” visitabile presso il sito le Pianezze, a Vialfrè, riconosciuto dalla Regione Piemonte nell’ambito del censimento delle opere d’arte contemporanea per il Ministero della Cultura. Attualmente collabora come social media per diverse realtà di fama nazionale ed Internazionale.

Non ci sono ancora commenti

I commenti sono disattivati