Orto in terrazzo: ortaggi freschi ed aria pulita

La vita in città può essere frenetica e mette spesso alla prova le nostre migliori energie: automobili, smog , rumori sgradevoli e stress invadono ogni giorno la routine metropolitana. Per condurre uno stile di vita più sano e allo stesso tempo per praticare un hobby semplice ma soddisfacente, si sta registrando un rinnovato desiderio di coltivare e produrre da sé grande parte di ciò che mangiamo.

La soddisfazione di addentare un frutto o un ortaggio nato dalle nostre mani è immensa e proprio per questo stanno spopolando gli orti fai da te in piccoli spazi, giardini e anche terrazzi, per chi non ha appezzamenti di terra a disposizione.

Realizzare un orto, inoltre, è considerato una medicina terapeutica e un antidoto alla solitudine.

Zappa e vanga stanno diventando degli strumenti importanti per non stare soli. In molte città, anche italiane, nascono gli orti sociali e gli orti condivisi.

Tanti i giovani che diventano imprenditori recuperando la terra incolta e trasformandola in attività produttiva. Giovani che poi vendono i loro prodotti tramite la “rete”. Complici i social network, la malattia dilaga. I forum del settore sono affollati. Ognuno vuole raccontare la sua storia. Ma a prevalere su tutto però una grande passione concentrata su come migliorarsi, come risolvere i vari problemi e come affrontare le avversità.

Oltre alle consuete motivazioni che possono spingere alla coltivazione di un orto domestico quali: mangiare sano, risparmiare, vendere propri prodotti, rilassarsi ed impegnare giornate intere, una spinta interessante è rappresentata dal miglioramento della qualità dell’aria.

E’ proprio durante le stagioni meno miti dell’anno che le nostre amiche piante possono fortemente aiutarci a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo, attraverso l’assorbimento di sostanze volatili (VOC) – responsabili a volte di problemi respiratori, così come dichiarato da uno studio della Nasa – e dunque a ridurre sensibilmente lo stress.

Via libera quindi alla creazione di micro-giardini dentro abitazioni e stanze di lavoro.

 

 

Dalila Monachino
Dalila Monachino

Classe 92, laureata in Scienze dell'Informazione Editoriale Pubblica e Sociale curriculum Comunicazione d'Impresa, ha lavorato come esperta monitoraggio e analisi dati linguistici presso l'Università degli studi di Bari Aldo Moro. Passioni collaterali: viaggi e animali.

Non ci sono ancora commenti

I commenti sono disattivati