NotD!sturb: borse artigianali firmate Gemma e Giulia

NotD!sturb

Le due stiliste fiorentine puntano in alto con il brand NotD!sturb: ad ognuna la sua borsa fashion fatta a mano.

Due ragazze determinate, dinamiche e creative. Sono riuscite a realizzare il sogno di realizzare borse speciali, dipinte a mano, capaci di raccontare ogni donna attraverso soggetti e colori diversi. Creazioni uniche, veri e propri oggetti del desiderio di chi vuole distinguersi.


Ma chi sono Gemma Vaccaro e Giulia Sella e, come nasce la vostra passione per le borse?


Giulia Sella e Gemma Vaccaro nel laboratorio NotD!sturb
Giulia Sella e Gemma Vaccaro.

Dopo aver fatto studi comuni al Polimoda, ci siamo incontrate nell’azienda Braccialini, brand di pelletteria fiorentino, dove abbiamo lavorato per sei anni, fino a renderci conto di volere fare qualcosa di nostro, di creare qualcosa di nuovo e fresco. Da lì è nato il nostro marchio, NotD!sturb.

Ci siamo imbarcate in questa avventura pur consapevoli del momento difficile che sta attraversando il nostro paese, ma non per questo ci siamo scoraggiate e abbiamo provato a realizzare i nostri sogni.

Sogni che abbiamo coltivato fin da piccole, aspettando il momento e l’esperienza giusta per buttarsi in questo pazzo mondo solo con le nostre forze. Insieme abbiamo deciso di creare il brand NOTD!STURB, un marchio giovane e dalla forte personalità. Abbiamo pensato ad uno stile che rispecchiasse i nostri caratteri pieni di entusiasmo e ricchi di molte sfumature di colori.


Perché Not D!sturb e quando avete cominciato questa avventura professionale?


Not D!sturb – non disturbare – perché le borse parlano per ognuna di noi. Caratterizzate da soggetti e colori in linea con ogni donna. E’ un marchio progettato completamente da noi e costruito sulle nostre idee. Siamo partite da un anno con la nostra avventura e abbiamo riscontrato un grosso interesse sul nostro prodotto, abbiamo iniziato anche a vendere e a farci conoscere in tutto il mondo.

Abbiamo avuto brand ambassador importanti, come Laura Barriales, Guendalina Canessa o Ludovica Valli e abbiamo in progetto molte altre collaborazioni. Siamo molto felici che il nostro prodotto sia apprezzato e che abbia avuto una crescita esponenziale in cosi poco tempo.


Quali sono le particolarità delle vostre creazioni?


Sono dipinte completamente a mano, ma i soggetti sono moderni. In questo modo, l’artigianato fiorentino si sposa con la creatività, il classico così prende la svolta contemporanea. Il nostro marchio cerca di riportare il cliente a desiderare il prodotto e a costruirlo insieme a noi, allontanandosi un po’ da questo Fast Fashion che vuole tutto e subito, togliendo in parte il valore di ciò che si acquista.


Dove create ed esponete quotidianamente le vostre borse?


Il nostro Show Room è a Firenze, in uno spazio diviso in due piani, dove sopra c’è il nostro laboratorio e sotto, lo Show Room dove poter ricevere i clienti o le persone che vogliono venirci a trovare, perché si sa, le aree creative sono sempre piene di confusione, quindi, meglio avere uno spazio dove i colori e i pennelli non entrano.

Per chi, invece, non avesse modo di venire direttamente, ci può trovare su internet e tramite la nostra pagina facebook (notdisturb) e instagram (notdisturb2016). Inoltre, le nostre borse si possono trovare in vari negozi a Firenze, tra cui Cinama (Scandicci) e Bottega4 (Firenze) oppure ordinarle direttamente da noi. Insieme creeremo la borsa perfetta per ogni diversa personalità, perché la forza del nostro marchio è che ogni borsa è unica come ogni donna.


Come vedete il vostro futuro?


Il nostro futuro lo vediamo ricco di opportunità e nuove avventure. La testa di un creativo non si ferma mai, figuriamoci due teste che non vedono l’ora di scalare qualunque montagna senza paura.

Leggi anche: DINO VALLS e la pittura iconica dell’inconscio

La Redazione
La Redazione

Il Progresso: per ulteriori informazioni scrivici all'indirizzo mail: info@ilprogressonline.it - redazione@ilprogressonline.it - Spendi bene il tuo tempo.

Nessun commento per ora.

Non è possibile commentare