“Il destino di stelle cadenti” di Emanuele Zanardini

Emanuele Zanardini

Intervista a Emanuele Zanardini, 

autore del romanzo Il destino di stelle cadenti

 

Emanuele Zanardini è uno scrittore, viaggiatore e fotografo. Ha narrato le sue peregrinazioni nei cinque continenti per il web magazine “Gli scrittori della porta accanto” e ha inoltre collaborato con il blog “Fotografia moderna”. Nel 2016 pubblica la raccolta di racconti «La guerra è finita! Andate in pace» per Bookabook Edizioni. Nel 2019 pubblica in self-publishing il romance «Il destino di stelle cadenti».

A cura di Antonella Quaglia

«Ci presenti il tuo primo romanzo Il destino di stelle cadenti?».

Il destino di stelle cadenti di Emanuele Zanardini

È la storia d’amore di due giovani “calpestati dalla vita”, che la provvidenza fa incontrare, perdere e ritrovare. Che scoprono l’una nell’altro un’ancora di salvezza, un senso alle proprie sofferenze. È anche il racconto di una ri-nascita. 

«Cassie, una dei protagonisti del romanzo Il destino di stelle cadenti, è una giovane che si è appena trasferita in una nuova città per iscriversi all’università. Una ragazza piena di vita e di entusiasmo, la cui esistenza viene stravolta da una violenza improvvisa, devastante. Ci presenti l’intenso personaggio di Cassie?».

Cassie vuole disperatamente diventare se stessa, allontanandosi da una famiglia “scomposta” e un po’ “decomposta”, nella quale non si trova più. È anche molto fragile, quasi temeraria nel suo desiderio di indipendenza, difatti rischia di andare in mille pezzi, finché non recupera il rapporto con la madre e quella sarà la svolta. 

«Milo, l’altro protagonista del romanzo Il destino di stelle cadenti, è un ragazzo già amareggiato dalla vita e soprattutto deluso dai rapporti umani. In Cassie sembra invece ritrovare una luce perduta da tempo. Come descriveresti il loro rapporto?».

Milo si innamora almeno una volta al giorno, ne sente quasi il bisogno. Ma Cassie ha una caratteristica fisica particolare, che risveglia un senso di colpa sepolto dal tempo. In lei, Milo vede l’occasione di riscattarsi, di porre rimedio a un errore che gli ha sconvolto la vita. 

«Qual è il significato del titolo del tuo romanzo Il destino di stelle cadenti?».

Spesso rimaniamo soli ad affrontare le nostre debolezze e sofferenze. Il mondo attorno a noi sembra interessato a tutt’altro, diventiamo invisibili. A volte lo siamo anche per le persone a noi più vicine, che non capiscono le nostre scelte, perché fuori dai loro schemi. Siamo come stelle cadenti che, una volta passate, vorremmo subito vedere la successiva, senza chiederci cosa succede a quella che è appena sparita. Così si sentono Cassie e Milo, ma non l’uno per l’altra.

«Il fato è una presenza ingombrante nella relazione tra Milo e Cassie. Due amanti “segnati dalle stelle”, che vedono intrecciare continuamente le loro vite. Pensi di scrivere un seguito della loro storia?».

È vero che il finale è aperto, ma non in prospettiva di un seguito. Tuttavia alcune lettrici non mancano di suggerirmi di scriverlo. E allora perché no. 

«So che a un certo punto della tua vita hai deciso di cambiare il tuo percorso professionale e di dedicarti totalmente alla scrittura. Quali sono i motivi di questa scelta? C’è un autore in particolare che ha ispirato la tua decisione?».

In verità mi sono ritrovato davanti a un bivio per “merito” di altri, nel momento che sono stato licenziato. Dopo il necessario tempo di decantazione, la passione della scrittura, che coltivo da quando avevo 12 o 13 anni, mi è apparsa come una alternativa a un percorso normale di reinserimento lavorativo.

Ha poi contribuito la valutazione positiva di un racconto, che poi è entrato a far parte del libro La guerra è finita! Andate in pace (che a breve ritornerà disponibile in self-publishing), che mi ha fatto intuire di possedere le potenzialità per vivere di questo. Cosa ancora tutta da dimostrare, senza dubbio, ma finché avrò passione voglio perseguire questo sogno. 

«Sei appassionato di fotografia e sei un esperto viaggiatore. Qual è il luogo del mondo che ti ha più colpito, e perché? Hai mai pensato di scrivere un romanzo o una raccolta di racconti che abbiano come tema i tuoi viaggi?».

Citando Enzo Ferrari, il viaggio più bello è quello che devo ancora fare. Detto questo, sono molto legato all’esperienza in Argentina, perché festeggiavo il 40° compleanno. Ho fatto per la maggior parte esperienze missionarie, di condivisione con i popoli dei 5 continenti.

Poi ho visto anche tante bellezze naturali, da ultimi i ghiacciai della Patagonia. Di questi viaggi ho scritto articoli e diari, pubblicati sul blog Gli Scrittori Della Porta Accanto, che ho già ordinato in un unico testo. Quindi sì, è una possibilità concreta quella di pubblicare un libro di racconti di viaggio.

Leggi anche: Ordo Mortis il Romanzo di Salvatore Conaci 

 

Titolo: Il destino di stelle cadenti

Autore: Emanuele Zanardini 

Genere: Romance

Casa Editrice: Self-publishing

Pagine: 185

Prezzo: 13,00

Codice ISBN: 978-8890701337

Contatti

https://emanuelezanardini.com/

https://www.instagram.com/emanuelezanardini/

https://www.facebook.com/emanuelezanardini/

https://www.youtube.com/channel/UCJFTyMHXxid81sYj3SFGNtg

https://www.amazon.it/destino-stelle-cadenti-Emanuele-Zanardini/dp/8890701331/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=



La Redazione
La Redazione

La Redazione del Magazine "IL PROGRESSO". Contattaci all'indirizzo info@ilprogressonline.it o redazione@ilprogressonline.it.

Nessun commento per ora.

Non è possibile commentare