La politica spirituale e la rivoluzione interiore

Domenico Campanelli

Politica, scienza e filosofia:

la ricetta rivoluzionaria di Domenico Campanelli nel saggio

“La politica spirituale e la rivoluzione interiore”

 

La storia dell’umanità è piena di rivoluzioni. Si tratta di momenti particolari in cui gli uomini hanno cambiato rotta e hanno dettato nuove leggi, nuovi stili di vita, nuovi colori. Oggi è necessario un nuovo ribaltamento.

La politica spirituale e la rivoluzione interiore

È questo il monito di Domenico Campanelli, autore de La politica spirituale e la rivoluzione interiore (Europa Edizioni, Roma 2019), in cui la dimensione interiore può operare una vera e propria rivoluzione in chiave etica e politica. 

Il nostro mondo rischia di collassare: lo rilevano i rischi ambientali, le crisi politiche, economiche e sociali.

In uno scenario che per Campanelli è apocalittico non ci resta che far scattare una rivoluzione.

Partire da se stessi, intanto, può servire per individuare i punti critici del nostro tempo e assumere piena consapevolezza dello stadio odierno.

Comunicazione, psicologia, politica, sociologia, religione vengono richiamate dall’autore che nel suo saggio riporta un’ottima ricostruzione scientifica della situazione, forte dei viaggi fatti per il mondo (Turchia, Iran, Pakistan, India, Balcani, Europa, Messina, Guatemala, Cile, Bolivia), ma anche delle esperienze tessute nell’ambito dei linguaggi della musica e del teatro. 

Ma è sicuramente dal progetto che Campanelli ha iniziato a condurre nel 2010 in Bahia che questo saggio trova ricchezza. Lo studio del sé e delle discipline interiori, dei testi sacri e della psicologia, hanno senz’altro trovato terreno fertile nello studio condotto dall’autore che tratteggia l’idea di una rivoluzione che sia “spirituale” e “politica”. 

Con “spirituale” Campanelli intende instaurare un equilibrio della mente tra sfera conscia ed inconscia, al fine di trovare dalla filosofia, la religione, ma anche le nuove scoperte scientifiche, un nuovo dialogo, un nuovo modo di attivare la comunicazione positiva tra gli uomini.

Con “politica” l’autore pensa ad una rivoluzione che possa trovare nello scambio libero e comune un nuovo punto di incontro. La politica, che deve per Campanelli sganciarsi dalla forma, può essere in grado di  raggiungere l’essenza delle cose e puntare ad un nuovo livello comunicativo: l’ascolto attivo. 

Un ruolo fondamentale rivestono le nuove scienze.

Se da una parte, la tecnologia ha ridotto la nostra epoca ad era ridotta alla facile semplificazione del reale, dall’altra è capace di sublimare la forza inconscia individuale e collettiva.

Non a caso, infatti, Campanelli richiama l’attenzione alle più grandi scoperte della fisica fino alle nuove neuroscienze, al fine di dimostrare che è proprio dalla scienza che comincia il processo rivoluzionario che, però, dovrà giungere sino alle nostre coscienze per rendere il nostro pianeta un mondo migliore anche per i nostri posteri. 

Di Leonardo Biccari

Leggi anche: Murgiahub: Intervista ai Fondatori del Progetto

 

Booktrailer del libro “La politica spirituale e la rivoluzione interiore”

Contatti

https://www.facebook.com/lapoliticaspirituale/

Titolo: La politica spirituale e la rivoluzione interiore

Autore: Domenico Campanelli 

Genere: Saggio

Casa Editrice: Europa Edizioni

Collana: Fare Mondi

Pagine: 476

Prezzo: 16,90 €







La Redazione
La Redazione

La Redazione del Magazine "IL PROGRESSO". Contattaci all'indirizzo info@ilprogressonline.it o redazione@ilprogressonline.it.

Nessun commento per ora.

Non è possibile commentare