Al Limite del Sogno | di Carlotta Amerio

al limite del sogno

Al Limite del Sogno

Vivere nella propria immaginazione – per fuggire, per proteggersi dalla realtà. È esattamente quello che fa Giulia, la protagonista del romanzo di Carlotta Amerio Al limite del sogno (“96, Rue de la Fontaine Edizioni, 2020).

Al limite del sogno
AL LIMITE DEL SOGNO

Come una bella principessa di una favola, rinchiusa in una torre dalla sorella gelosa perché, a dire di quest’ultima, il mondo sarebbe abitato solo da mostri che ci vogliono divorare, Giulia vive più la vita dei suoi sogni che non una vita reale.

I sogni della ragazza sono ossessivi e preoccupanti.

Lei si vede assassina e si immagina perfino le scene in cui elimina fisicamente le persone dalle quali ha subito dei torti. 

Una ragione per questa distorsione della sua mente c’è, ed è ben plausibile. È una violenza subita e non ancora superata. Infatti, tutto quello che accade a Giulia è un percorso difficile e pericoloso, che la porta, però, verso il superamento dei danni subiti e verso l’abbandono di tutte le paure al posto delle quali nasce, in lei, la fiducia nel mondo e nell’essere umano. E, di conseguenza, anche in sé stessa.

Carlotta Amerio tesse un bell’intreccio in cui spesso non solo la protagonista, ma anche il lettore fatica a distinguere la dimensione onirica da quella reale. Tutto ciò che è descritto, fa, però, comunque parte della realtà, se si intende la realtà quella della mente di Giulia. Ed è proprio la sua sanità mentale che è a rischio, ma viene man mano recuperata e salvata. Come, appunto, in una favola.

Un romanzo molto attento alla psicologia dei personaggi e a tutte le sfumature dei loro umori e degli stati emotivi e mentali che li assalgono nel corso degli eventi descritti.

La complessità dell’umano vivere è rappresentata con una grande capacità

L’autrice Carlotta Amerio non si affretta a svelare ai suoi lettori “proprio tutto”, lasciando che ognuno di essi si immerga nel mondo dei personaggi da lei efficacemente creati e che scopra da sé le cause e gli effetti di tutto ciò che accade in questa narrazione che ci riserva tante sorprese e colpi di scena.

La dimensione onirica di Giulia è una conseguenza diretta ed indiretta delle sue esperienze che risalgono a tanti anni prima. Il passato della ragazza non si lascia affatto cancellare facilmente, ma superarne gli effetti è una sfida per lei, come lo è anche per tutti i lettori che si riconoscono nella protagonista e si trovano, psicologicamente, dalla sua stessa parte.

L’empatia che si crea fra Giulia e i lettori del romanzo è uno dei maggiori pregi dell’opera. Uno scritto maturo e profondo che invita a vivere la vita senza lasciarsi abbattere nei momenti di difficoltà che sembrano, a volte, pure insuperabili. Ma tutto si supera, alla fine. Anche se, invece di un happy end, ci attende un finale aperto.

Leggi anche: La coreografia del dubbio: il nuovo romanzo di F. Rampazzo

Titolo: Al limite del sogno

Autore: Carlotta Amerio 

Genere: Narrativa contemporanea

Casa Editrice: 96 rue de-La-Fontaine Edizioni

Collana: Il lato inesplorato

Pagine: 192

Prezzo: 14,00

Codice ISBN: 978-88-9399-003-5

Contatti

https://www.facebook.com/pages/category/Author/Al-limite-del-sogno-Carlotta-Amerio-223884811827292/

http://www.ruedelafontaineedizioni.com/

 

Link di vendita

http://www.ruedelafontaineedizioni.com/negozio/carlotta-amerio-al-limite-del-sogno/

https://www.amazon.it/limite-del-sogno-Carlotta-Amerio/dp/8893990032



La Redazione
La Redazione

Il Progresso: per ulteriori informazioni scrivici all'indirizzo mail: info@ilprogressonline.it - redazione@ilprogressonline.it - Spendi bene il tuo tempo.

Nessun commento per ora.

Non è possibile commentare