Ritornare a vivere: dolore e rinascita nel romanzo di Dradi

“Ritornare a vivere”, l’emozionante opera di Andrea Dradi. Nel romanzo “Ritornare a vivere” di Andrea Dradi si racconta una storia d’amicizia, di dolore e di rinascita; l’autore affronta il tema del lutto mostrandoci la caduta di un uomo verso il baratro ma anche la sua risalita: nell’opera si ribadisce più volte quanto sia forte la […]

Febbraio 2024
2 Mins Read
35 Views
copertina fronte libro Ritorna a vivere

“Ritornare a vivere”, l’emozionante opera di Andrea Dradi.

Nel romanzo “Ritornare a vivere” di Andrea Dradi si racconta una storia d’amicizia, di dolore e di rinascita; l’autore affronta il tema del lutto mostrandoci la caduta di un uomo verso il baratro ma anche la sua risalita: nell’opera si ribadisce più volte quanto sia forte la speranza, e quanto la vita riesca a donarci la felicità quando meno ce lo aspettiamo. Luca ha perso la sua fidanzata Arianna da poco tempo: un malore improvviso, di quelli che non danno il tempo di elaborare e di farsene una ragione. 

Da quel tragico momento Max è sempre stato vicino a Luca: la sua amicizia è un’ancora di salvezza per il giovane uomo, che ormai non ha più punti di riferimento. Luca è immerso nella sofferenza e, anche se tenta di reagire, non riesce a uscirne; un’occasione gli viene data proprio da Max: i due amici partono infatti per un viaggio in Thailandia. Phuket è la loro meta; la prima cosa che fanno è andare in spiaggia ma quello scenario fa piombare Luca in uno stato catatonico: i ricordi del viaggio alle Maldive con Arianna lo colpiscono come un’onda gigante, devastandolo. 

Luca viene ricoverato, e trascorrono diversi giorni prima che possa tornare alla normalità; il profondo lutto ha innescato in lui una depressione latente, che si è sfogata nel momento meno opportuno. Max, come suo solito, supporta l’amico e prova a fargli trascorrere delle giornate di vacanza piacevoli e all’insegna della spensieratezza; col passare del tempo, Luca comincia a rilassarsi e ad abbandonarsi al flusso dell’esistenza: si rende conto che non si può vivere nel passato, perché si rischia di cancellare il proprio futuro e soprattutto di perdere altre occasioni per amare. 

Come infatti afferma la prefatrice al romanzo, Maria Luisa Zenobi: «Luca decide di affrontare giorno dopo giorno una sorta di fiduciosa rassegnazione, mai autodistruttiva, semmai arrendevole ma coi colori della speranza, perché sa che con la tregua la guerra tra l’Io e il destino risparmia l’incancrenirsi del dolore […] È così che con toni semplici e pacati ma soprattutto fanciulleschi, il protagonista ci prende per mano e ci conduce pagina dopo pagina nel suo percorso di abbandono alla vita, quella stessa vita che credeva ormai priva di significato e che gli ha permesso invece di rivendicare il più ancestrale dei diritti: amare ed essere amato».

Andrea Dradi, adottando la semplicità come sua cifra stilistica, ci conduce in una storia delicata ed emozionante: un inno alla vita, anche nei suoi momenti più difficili.

Contatti

https://www.facebook.com/andreadradiautore

https://www.instagram.com/andreadradiautore

Link di vendita 

Contattare personalmente l’autore per acquistare una copia del libro

Casa Editrice: Stear Edizioni

Genere: Narrativa

Pagine: 133

Codice ISBN: 978-88-87747-47-8

Leggi anche: Ombre del Passato: il romanzo di Mauro Modigliani

Exit mobile version