Valentina Farinaccio | L’intervista

Valentina Farinaccio

Valentina Farinaccio: Si parla di assenza e di perdita, ma senza amarezza

Valentina Farinaccio ha esordito, nel 2016, col romanzo “La strada del ritorno è sempre più corta”, vincitore del Premio Kihlgren, del Premio Rapallo Opera Prima, e del premio Adotta Un Esordiente. Nel 2018 è uscito, sempre per Mondadori, il romanzo “Le poche cose certe”, l’intervista è incentrata su questo libro, finalista al Premio Chianti. Giornalista e critico musicale, scrive per “Il Venerdì di Repubblica”, e parla di musica su Radio Capital e Rai1.

Valentina Farinaccio ha una scrittura così densa ed evocativa che l’unica cosa che si può fare è perdersi tra le sue pagine. La sua propensione al racconto non lascia scampo: imbriglia nella rete delle sue parole, nella bellezza delle immagini che descrive, nella fluidità con cui colora ogni personaggio rendendo i contorni sempre più marcati, definiti.

Questo contenuto è riservato

Questo contenuto è riservato agli utenti con un abbonamento attivo

Filippo Spatafora
Filippo Spatafora

Laurea triennale in lettere moderne, con tesi sull'Opera dei Pupi palermitana, in particolare sull'arte di Mimmo Cuticchio. Ho impostato la mia formazione professionale sull’editoria cartacea e digitale. Dalle bozze all'editing, dalla carta agli ebook.Scrivo interviste e articoli; compongo poesie, storie brevi e aforismi.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU