Mattia Mura: il suo documentario è una esperienza sconvolgente