Elisabetta Diamanti | La forza della leggerezza

Continuatio di Elisabetta Diamanti
View Gallery 18 Photos
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti
Elisabetta Diamanti

Elisabetta Diamanti


“Io sono un incisore quindi scegliendo di essere un incisore utilizzo una tecnica che non è come la pittura dove il colore lo aggiungi sulla superficie, l’incisione va a scalfire sulla matrice, sul metallo e quindi c’è un gioco di forza, e poi il tutto si stampa sulla carta e la carta è qualcosa di effimero, è qualcosa di impalpabile, di fragile e mi restituisce in realtà l’anima, io restituisco l’anima”. Elisabetta Diamanti.

Nel segno inciso s’appresta il gesto istintuale, irruente, deciso, perentorio, foss’anche violento in cui l’inconscio affiora con la primitiva natura, scevro di sofismi, e annulla le distanze primigenie. Esso resiste nel tempo ed è l’unica possibilità filologica e antropologica di ri-costruire il nostro vissuto remoto. Mappando quel hic et nunc in equilibrio o bilico tra scienza e trascendenza.

Questo contenuto è riservato

Questo contenuto è riservato agli utenti con un abbonamento attivo

Mariaimma Gozzi
Mariaimma Gozzi

Mariaimma Gozzi è un critico d'arte di raffinato senso estetico. Elegante ed estroverso il linguaggio che la contraddistingue nell'indagine concentrata sul mondo dell'Arte Contemporanea. Eclettica e sensibile vive a stretto contatto con gli artisti nei loro studi in modo da conoscere sin dalla fase embrionale il processo creativo che risiede nell'opera d'arte. Autrice di numerosi articoli, testi critici e interviste a personaggi di spicco dell'arte, della cultura e della politica per la Rivisita d'Arte, Cultura e Scienza EQUIPèCO e per Il PROGRESSO. Inizialmente intraprende una carriera votata all’architettura, in cui determinate è la vicinanza allo zio - l' ingegnere Barnaba Gozzi - edificante modello di professionalità, già Cavaliere del Lavoro. La personalità ecclettica la conduce a viaggiare per lavoro e a frequentare l'ambiente culturale europeo del teatro, della letteratura, della musica e dell'arte sviluppando proprio verso quest'ultima una passione esclusiva. Preziosa è la formazione all’Accademia Belle Arti di Roma; allieva di docenti protagonisti dell’arte del ‘900: Maria Teresa Benedetti, Giovanna Dalla Chiesa, Armando Nobili, Francesco Cosentino. E più avanti nel tempo emerge irruente la passione in particolare per la Storia dell’Arte, approfondisce gli studi frequentando la facoltà di Storia dell’Arte all’Ateneo di Tor Vergata, conseguendo la Laurea Magistrale. Allieva di docenti protagonisti dell’arte del XXI sec.: Barbara Agosti, Maria Beltramini, Simonetta Prosperi Valenti, Franco Gallo; Attualmente vive a Roma, cura mostre per gallerie in Italia e all’Estero; È docente di Storia dell’Arte; Scrive per la Rivisita d'Arte, Cultura e Scienza EQUIPèCO di cui cura la rubrica delle interviste e per Il Magazine Il PROGRESSO. Formazione : Università Tor Vergata, Roma - Laurea Magistrale di Storia dell’Arte Accademia Belle Arti di Roma - Laurea di Scenografia Liceo Artistico - Roma Contatti : e-mail : [email protected] Sito Uff. : www.mariaimmagozzi.it

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU