Una Nessuna Centomila: musica contro la violenza sulle donne

Con Una Nessuna Centomila, sette artiste del panorama musicale italiano, si uniscono per schierarsi contro la violenza sulle donne

Rinviato, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria, l’attesissimo evento musicale si terrà l’11 giugno 2022, sul palco della RCF Arena di Reggio Emilia – Campovolo. Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Laura Pausini, Giorgia, Elisa, Emma ed Alessandra Amoroso, sono le sette ambasciatrici della musica italiana, che canteranno nel più grande evento musicale di sempre, contro la violenza di genere. Una Nessuna Centomila: un sostegno forte, dalle donne, per le donne.

Il concerto, oltre a regalare al pubblico uno splendido momento di unione e musica dal vivo, è nato con l’intento di dare un aiuto concreto ai centri ed alle organizzazioni che supportano e sostengono le donne vittime di violenza. I proventi dell’evento saranno infatti devoluti a strutture selezionate sulla base di criteri di trasparenza e tracciabilità. Il concerto rappresenterà, quindi, un aiuto reale e tangibile per tutte le donne che si trovano, ancora troppo spesso, a dover lottare per essere tali.

Una donna, tutte le donne

Il titolo Una Nessuna Centomila, preso in prestito dall’opera pirandelliana, racchiude perfettamente il messaggio di forza e speranza che le artiste vogliono trasmettere e che, sicuramente, animerà l’intero evento. Come le stesse cantanti hanno spiegato in più occasioni, ogni parola del titolo ha una precisa spiegazione. Una, perché ogni volta che una donna lotta per se stessa lotta per tutte le altre; nessuna, perché nessuna donna deve essere più una vittima; centomila, come le voci che potranno unirsi a quelle delle sette cantanti, per sostenere questa grande e comune battaglia.

Il colore della lotta

Il microfono, questa volta, sarà per le artiste un megafono, un modo per lanciare un messaggio, un grido contro la violenza di genere. Il rosso è infatti il colore scelto per il microfono delle sette cantanti che si esibiranno. Alessandra Amoroso ha spiegato che, la scelta del colore rosso, rimandi al simbolo contro la violenza sulle donne: le famose scarpe rosse.

Non solo donne

Le artiste, alternandosi sul palco ognuna con la propria band, avranno infatti la possibilità di invitare un collega, un uomo, proprio per sottolineare l’unione dei due sessi nella battaglia alla violenza di genere. Una causa comune, non solo una lotta delle donne per le donne, ma un unica voce per dire basta, come disse Gianna Nannini sul palco di Sanremo lo scorso anno. Una Nessuna Centomila: un evento memorabile, un messaggio di speranza, una lotta continua, con la musica e con tutte le voci possibili.

Leggi anche: Tribù urbana | Ermal Meta racconta l’umanità

Eleonora Forsinetti
Eleonora Forsinetti

Classe 1992, laureata in Letteratura Musica Spettacolo presso L'università degli Studi di Roma "La Sapienza". Da sempre affascinata dall'arte, in tutte le sue forme, scrivo di spettacolo per raccontare storie ed emozioni.

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU