“Vogliamo pensare” | Ricordare il Sessantotto

Sessantotto

Per brevità, comodità e sintesi usiamo il temine “sessantotto” per indicare il movimento sociale e politico di protesta che scoppiò in quell’anno. Tuttavia, è chiaro che come tutti gli eventi storici non sia un fenomeno circoscritto ad un luogo o ad un anno singolo. Piuttosto è come un ventaglio dalle molteplici sfumature. Infatti, porta con sé il bagaglio di molte ribellioni e proteste, per tante ragioni ed in varie parti del mondo. Perché dobbiamo ricordare questo periodo?

I diversi luoghi del sessantotto

Come detto, diversi sono i luoghi del sessantotto, poiché questo movimento è stato provocato e influenzato da avvenimenti differenti in tutto il mondo (pertanto con conseguenti reazioni in varia misura). Fra questi ad esempio possiamo citare i movimenti per diritti civili e l’integrazione razziale negli USA dei primi anni ’60.

Questo contenuto è riservato

Questo contenuto è riservato agli utenti con un abbonamento attivo

Avatar
Silvia Argento

Nata ad Agrigento nel 1997, ha conseguito una laurea triennale in Lettere Moderne e una magistrale in Filologia Moderna e Italianistica. È una tuttofare nell'ambito della letteratura e scrittura: docente di letteratura italiana e latina, scrittrice e redattrice per giornali, riviste e siti di divulgazione culturale e critica musicale. È autrice di un saggio su Oscar Wilde e della raccolta di racconti «Dipinti, brevi storie di fragilità».

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU