fbpx

Mazda festeggia i primi 35 anni della Mx-5, la roadster che reinventò un segmento

blank

(Adnkronos) – Oggi compie 35 anni la Mazda Mx-5, la piccola scoperta che il 9 febbraio 1989 debuttò al Chicago Auto Show stupendo il mondo dell'automobile e reinventando un segmento in via di estinzione, quello delle classiche sportive a trazione posteriore, leggere e maneggevoli, grazie anche a una configurazione innovativa a motore anteriore-centrale per una distribuzione longitudinale del peso ottimale. Da allora la Mazda MX-5 ha continuamente ridefinito il piacere di guida a cielo aperto grazie anche al continuo perfezionamento della 'ricetta' da parte degli ingegneri della casa giapponese: e nel corso degli anni la piccola roadster ha continuato a ottenere premi e riconoscimenti, a dimostrazione di una eccellenza tecnica e stilistica. Puro piacere di guida e design iconico, la Mazda MX-5 ha visto uno sviluppo continuo attraverso quattro generazioni “(“NA”, “NB”, “NC” e ora “ND”). Il modello attuale lanciato nel 2016 si distingue per la versione RF – che affianca la roadster con capote morbida – caratterizzata da un design fastback e da un sistema di tetto rigido ripiegabile ad azionamento elettrico.  La produzione totale della Mazda MX-5 presso lo stabilimento di Ujina, a Hiroshima, ha appena raggiunto il record di 1.256.745 unità: di questi oltre 533 mila esemplari (più del 40%) sono stati venduti in Nord America con il nome Mazda Miata, seguita dall’Europa, in cui 391.503 appassionati hanno acquistato una Mazda MX-5. Sul mercato giapponese sono state immatricolate 225.510 unità di questa sportiva, con l’iconica denominazione di Mazda Roadster (inizialmente nota come Eunos Roadster). Oggi, in occasione del suo 35° compleanno, la Mazda MX-5 è stata aggiornata nei gruppi ottici anteriori e posteriori, ha un nuovo sistema di infotainment per una connettività avanzata e un’esperienza di guida Jinba Ittai (ovvero perfetta sintonia tra cavallo e cavaliere) ancora più evidente. La nuova modalità di guida “Track” aumenta la sensazione di coinvolgimento del guidatore, agendo in combinazione con il sistema di Controllo cinematico della postura (KPC) basato su software, che offre una maggiore stabilità in curva. Il differenziale a slittamento limitato asimmetrico è ora di serie sulla Mazda MX-5 Skyactiv-G 2024 da 2,0 litri e 135 kW/184 CV. La gamma dei motori comprende anche uno Skyactiv-G da 1,5 litri e 97 kW/132 CV, con un consumo di carburante WLTP di 6,3 l/100 km ed emissioni di CO₂ WLTP di 142 g/km. —[email protected] (Web Info)

Nessun commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU