Gotham la serie: dalla fantasia alla realtà.

fumetti esposti in una libreria

Gotham.

Vi consiglio di rivedere con attenzione Gotham “la serie”!

Nel seguire la trama mi vien da chiedere se il noto procedimento “dalla fantasia alla realtà” non sia un percorso strutturato e calibrato “dalla realtà alla trasfigurazione cinematografica”.

Molti scrittori asseriscono di trarre ispirazione dai quotidiani, altri dal girovagare solitario senza un preciso percorso, pur di rubare attimi di vita altrui e dare carburante alle proprie opere.

Tralasciando ciò che è “tratto – a vario titolo – da una storia realmente accaduta” prendiamo in esame il più amato supereroe della DC Comics; Batman è, nella sua doppia veste di vendicatore e salvatore notturno, milionario e inetto diurno o più semplicemente Bruce Wayne.

Chi è Bruce Wayne?

In “Gotham: la serie”, Bruce è un ragazzetto, viziato, incapace, maldestro amante di ragazze altrettanto complesse. Il Plot classico del milionario che ama una senzatetto resta invariato e lo sviluppo di Bruce, che diverrà Batman da adulto, segue un percorso lento e irregolare, tipico dell’allievo, assistito e coadiuvato dal tutore legale, il Maggiordomo Alfred Pennyworth.

elementi di gotham la serie tv

Quali gli elementi della serie?

Un doppio oscuro omicidio, ragazzini costretti a crescere prima del tempo, buoni e cattivi, mafiosi e poliziotti, creature oltreumane ed efferati criminali dal passato travagliato; amori e incomprensioni, amicizie e crismi annessi, la tematica evergreen del doppio letterario.

C’è veramente tutto in Gotham la serie!

Non cambia la storia del beniamino Bruce, figlio di una potentissima famiglia e da essa strappato in giovane età a causa di un delitto il cui colpevole e movente resta per buona parte della narrazione poco chiaro.

Veniamo al dunque.

In Gotham ci sono un bel po’ di mostri e mostriciattoli, probabilmente ci saranno tutti i cattivi, a poco a poco, formati e presentati per poi essere esplosi nello svolgimento tipico del romanzo di formazione.

Non fate l’errore di abbandonare la serie alla terza puntata perché potreste pentirvene!

Ti è piaciuto l’articolo? Puoi iscriverti al servizio di notifica o lasciare un commento!

“il Progresso online”.

Marco Maliardo
Marco Maliardo

Scrittore

Scrivere è una passione che coltivo da bambino, col tempo ho imparato a padroneggiare la mia arma, la mia penna in maniera discreta ed apprezzabile. Prima partecipando a concorsi di poesia, poi lavorando in un'agenzia di comunicazione ed infine sono giunto qui, al progresso!

2 Commenti
  1. Articolo molto interessante , non avevo mai considerato questa serie nonstante ne avessi sentito parlare . Ma l ‘ articolo in se mi ha convito a dare una possibilita’ a questa serie.