Love Hard | Il Natale di Netflix

Love Hard | Il Natale di Netflix

Prima commedia natalizia di Netflix è già molto vista dal pubblico

Love Hard, la nuova commedia natalizia, è arrivata su Netflix. È uscita il 5 novembre ed è già arrivata al 3º posto della classifica della piattaforma dei film più visti in Italia. La pellicola diretta da Hernán Jiménez García è perfetta per immergersi già nell’atmosfera delle feste di Natale. Love Hard parla di Natalie (Nina Dobrev), una blogger di Los Angeles che scrive su un magazine dei suoi insuccessi sentimentali.

Frequentatrice di un’app d’incontri, la scrittrice inizia a sentirsi tramite chat con Josh (Jimmy O. Yang), un ragazzo bello e interessante con il quale nasce subito un bel rapporto. Stanca di sentirsi sola, Natalie decide di fare una sorpresa a Josh. Lo raggiunge a casa sua a Lake Placid, una piccola città di New York per Natale. Una volta arrivata a casa del ragazzo, la blogger scopre che Josh non è come appare nelle foto. Quest’ultimo, infatti, ha utilizzato le foto del suo amico Tag (Darren Barnet).

Dating app e catfishing protagonisti della pellicola

A questo punto, tra i due nasce un accordo. Se Natalie finge di essere la fidanzata di Josh per i suoi genitori, il ragazzo l’aiuta a conquistare Tag. Da qui, iniziano equivoci e sotterfugi dal tono di commedia. Il regista di Love Hard, infatti, è stato bravo a confezionare un film leggero e romantico al punto giusto. La pellicola presenta, inoltre, anche parecchie citazioni di pellicole molto famose e amate dal pubblico di tutto il mondo. Si fa riferimento, infatti, a Love Actually – L’amore davvero e Die Hard – Trappola di cristallo.

Nell’opera si trattano, quindi, temi sempre attuali. Come le dating app, in cui si cerca di far vedere la versione più bella di sé, nascondendosi, però, a volte, dietro a foto appartenenti ad altre persone. A ciò è collegato, appunto, il concetto di catfishing. Love Hard, quindi, vuole sottolineare quanto l’essere umano può essere incerto e insicuro sul proprio aspetto fisico. Decidendo, così, di trovare delle scappatoie per conquistare la persona per cui si ha un interesse sentimentale.

Il film critica la società moderna con leggerezza

Viene dimostrato, poi, quanto sia difficile trovare l’amore nell’epoca dei social network. Il tema più approfondito, infatti, è quello del vero amore. Nel quale, infatti, vince l’importanza dell’interiorità, piuttosto che dell’aspetto fisico. E tutto questo viene rappresentato con battute e gag divertenti. Il cast, infatti, è funzionale alla sceneggiatura. La pellicola, inoltre, vorrebbe dare uno spunto di riflessione sulla società moderna, in realtà, però, si tratta più di una critica.

Ovviamente, si tratta di un giudizio non eccessivo e senza forzature. Piuttosto, una critica ingenua, nascosta in un sottotesto d’intrattenimento puro. Durante la campagna pubblicitaria, poi, il film è stato paragonato a Roxanne e Harry, ti presento Sally. Chiaramente, però, non si avvicina affatto a queste due opere cult. Perché Love Hard è una semplice commedia natalizia divertente, caotica, ironica e romantica. 

Leggi anche: Madres Paralelas | Il nuovo Almodóvar

Renata Candioto

Roma

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, ama il cinema e il teatro. Le piace definirsi scrittrice, forse perché adora la letteratura e scrive da quando è ragazzina. È curiosa del mondo che le circonda e si lascia guidare dalle sue emozioni. La sua filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU