Sanremo | Conferenza stampa con Francesca Michielin e Fedez

La coppia Michielin-Fedez, in gara alla 71esima edizione del Festival di Sanremo, oggi si racconta alla stampa

Il Festival di Sanremo ha messo in moto, già da tre serate, la sua macchina dello spettacolo. Quest’anno senza pubblico, ma con moltissimi cantanti in gara e grandi ospiti. Anche se, con modalità del tutto nuove, vista la pandemia che ha portato con sé una lunga distanza, oggi 5 marzo 2021, si è tenuta la conferenza stampa con Francesca Michielin e Fedez.

Li avevamo già visti e sentiti lavorare insieme, con i brani Magnifico e Cigno Nero. Quest’anno, la coppia ben assortita ed affiatata, torna alla 71esima edizione del Festival di Sanremo, gareggiando con il brano Chiamami per nome; creato in parte in studio ed in parte da remoto, i due l’hanno progettato senza neanche pensare, almeno inizialmente, all’esperienza Sanremese.

Fedez racconta infatti che, dopo alcune prove da remoto, solo in estate i due hanno pensato di portare il brano al FestivalPer il giovane cantante Sanremo è un’esperienza tutta nuova, a differenza della Michielin già in gara nel 2016. Il rapper spiega infatti di non sapere neanche cosa significhi partecipare nella normalità e che, nonostante le restrizioni, l’atmosfera del Festival sia comunque fantastica.

Secondo la Michielin affrontare questo Sanremo con Fedez è un’esperienza bellisima. Insieme condividono l’emozione di questi giorni che, dopo un anno del genere, sembrava quasi impensabile. Spiega Francesca che fare musica ora le sembrava un’utopia, per questo si dice orgogliosissima di avere la possibilità di fa ascoltare il suo pezzo, proprio su quel palco. Maniaca della precisione e per questo ansiosa, quest’anno ha deciso di concentrarsi sul dare, sul darsi al pubblico e sulle vere emozioni.

Il topos della coppia

Per la terza serata, i due hanno preparato il medley E Allora Felicità, cercando di portare sul palco qualcosa di molto complesso tecnicamente, ma allo stesso tempo molto divertente. Rifacendosi alle grandi coppie famose, i due hanno omaggiato Calcutta, con i suoi Sandra e Raimondo, Daniele Silvestri con le cose che abbiamo in comune; ed ancora Albano e Romina, i Jalisse, Aleandro Baldi e Francesca Alotta. La coppia ha confessato orgogliosamente di aver ricevuto messaggi d’approvazione sia da Albano che dai Jalisse.

La nuova generazione musicale

Rispondendo ad alcune domande, riferite ad un Sanremo troppo giovane e poco gradito dagli affezionatissimi, Francesca ha risposto che la gara di quest’anno rispecchia il panorama musicale contemporaneo. La musica è generazionale, attraversa il tempo e cambia. La cantante apprezza infatti che sia possibile oggi che una giovanissima come Madame possa trovarsi in gara con Orietta Berti.

La coppia infatti sottolinea la sua partecipazione volta solo all’amore per la musica e alla grande voglia di ricominciare. L’obiettivo della classifica in loro non c’è mai stato. Sanremo serve a portare una storia, un racconto e per far vivere quella canzone oltre il Festival. L’intento dei due è infatti quello di regalare un messaggio, di far divertire e creare un momento di festa in un periodo così particolare.

Distanti ma uniti

I due, per sottolineare la difficoltà e la precarietà che il mondo sta vivendo, nella prima serata di Sanremo, si sono esibiti presentando al pubblico un’immagine di forte impatto. Lontani ma uniti da un lungo nastro, erano il simbolo di questo periodo storico che ci vuole, appunto, distanti ma uniti.

Si è parlato, infine, anche della chiacchieratissima camicia di Fedez, scoperta dai fan sui social, che riportava le iniziali della sua famiglia. Il rapper ha spiegato, teneramente, che il suo è stato un modo per sopperire alla mancanza dell’amatissima famiglia, durante quell’esperienza così nuova ed emozionante.

Leggi anche: Tutto Sanremo ma dura meno | il podcast dei The Jackal su Spotify

Eleonora Forsinetti
Eleonora Forsinetti

Classe 1992, laureata in Letteratura Musica Spettacolo presso L'università degli Studi di Roma "La Sapienza". Da sempre affascinata dall'arte, in tutte le sue forme, scrivo di spettacolo per raccontare storie ed emozioni.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU