Triennale Milano presenta Planeta Ukrain

Si segnala il Comunicato Stampa di Francesca Raimondi, Ufficio Stampa di Triennale Milano.

Triennale Milano presenta mercoledì 9 marzo alle ore 18.00 il primo appuntamento di Planeta Ukrain, progetto che prevede una serie di incontri, riflessioni, dialoghi con artisti, intellettuali, scienziati ucraini e internazionali in preparazione del Padiglione dell’Ucraina alla 23° Esposizione Internazionale, che aprirà all’inizio dell’estate.

Unica istituzione culturale internazionale a far parte dal 1928 del BIE Bureau International des Expositions, Triennale Milano garantirà, insieme a quella di molti altri Paesi che hanno aderito alla prossima Esposizione, la presenza del Padiglione dell’Ucraina.

Afferma Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano: “In un momento così drammatico, crediamo che un’istituzione culturale come Triennale possa svolgere un ruolo di antenna ricevente e trasmittente tra quanto accade in Ucraina e le voci della cultura ucraina presenti in Italia e nel mondo, permettendo così quello scambio di opinioni e informazione tra le culture e loro istituzioni internazionali che proprio la guerra in corso rischia di interrompere bruscamente”.

Attraverso gli appuntamenti di Planeta Ukrain, Triennale Milano vuole aprire uno spazio di confronto aperto e libero, che vuole fare da collettore di idee, proposte e tematiche che saranno al centro del Padiglione ucraino durante l’Esposizione Internazionale Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries.

Ad aprire l’incontro sarà il messaggio del Ministro per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio e gli interventi del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana (in collegamento) e del Sindaco di Milano Giuseppe Sala. In collegamento dal MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo ci saranno il Ministro della Cultura Dario Franceschini e la Presidente del MAXXI Giovanna Melandri.

Il confronto sarà introdotto dal Presidente di Triennale Milano Stefano Boeri e dai curatori del progetto e vedrà coinvolte diverse personalità del mondo dell’arte e della cultura ucraine, tra cui Galyna Grygorenko, Responsabile dell’agenzia di stato per le arti e la cultura al Ministero della Cultura ucraino; Oksana Lyniv, direttrice musicale del Teatro Comunale di Bologna;Andrii Kurkov, scrittore; Olena Achkasova, scrittrice e artista; Antonii Baryshevskyi, pianista; Yevgenia Belorusets, artista; Anna Gadetska, musicologa, Program Director Open Opera Ukraine; Katia Kabalina, curatrice; Alevtina Kakhidze, artista; Sergey Kantsedal, curatore; alcuni musicisti della Kyiv Soloists National Chamber EnsembleMihail Minakov, filosofo; Katerina Pischikova, scienziata politica;Albert Saprykin, compositore fondatore Kyiv Contemporary Music Days; Valeriya Shebelnichenko, artista; Konstantin Sigov, storico; il team artistico che parteciperà alla Biennale di Venezia 2022; e altri ospiti in via di definizione In sala saranno presenti Jacopo Iacoboni, giornalista de “La Stampa”; Yuval Avital, artista; Sebastian Clark, editore della casa editrice iSolar.

Planeta Ukrain, la piattaforma preparatoria del Padiglione dell’Ucraina alla prossima Esposizione Internazionale, è curata dallo scrittore Gianluigi Ricuperati con Lidiya Liberman, attrice, e Anastasia Stovbyr, pianista, e sarà attiva durante i sei mesi della prossima Esposizione Internazionale di Triennale Milano.

L’incontro sarà trasmesso in diretta sui canali Facebook e YouTube di Triennale Milano.

Nessun commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU