Anno 2022: le ri-progettazioni esistenziali

il-progresso-magazine-ri-progettazioni-esistenziali

Trasformazioni sociali post Covid

Passata la pressione mediatica dovuta a causa della pandemia, ci ritroviamo tutti un pò cambiati. Generalmente i più si sentono tornati ad uno stato di normalità ma una frangia della popolazione mondiale risulta essere diversa.

Tenendo conto che non siamo complottisti, ma liberi pensatori, ad un esame obiettivo delle cose e dei fatti, troviamo che molte ombre si sono proiettate nel “caso covid”. Una forte scossa ha coinvolto le coscienze umane, scossa che per molti è sinonimo di panico. Secondo noi, a crisi quasi superata, la pandemia ha creato una netta frattura in seno alla popolazione mondiale.

Da una parte i “perfetti integrati”, che non vedevano l’ora di tornare così ad uno stato di normalità. Dall’altra, i “risvegliati”, che hanno preso atto di come la strumentalizzazione dei mezzi di comunicazione sia sempre in atto, creando distrazioni e allontanando le coscienze da se stesse. Tutti comunque sono stati coinvolti ed hanno visto realizzarsi i loro sogni, i loro timori e le loro aspettative.

I fautori di un nuovo ordine mondiale, si sentono così sicuri nel loro progetto diabolico

I complottisti hanno avuto assai conferme alle loro teorie, i sostenitori della scienza hanno elogiato il benigno vaccino, vera panacea moderna contro tutti i mali. Ora, i centri commerciali e i fast-food, sono pieni più che mai, sono tornati i concerti, le manifestazioni. Ma una vibrazione energetica diversa vibra in ogni luogo.

Dopo la pandemia, la gente integrata, in apparenza è più felice di prima, poiché può agire in modo libero. Diciamo in apparenza, poiché costoro sono sempre più sconnessi dal loro centro interiore, proiettati verso una esteriorità sempre più ludica che li rende più che addormentati nella coscienza.

Lasciando da parte le varie frange di complottisti che si sono abbarbicati nelle loro teorie di persecuzione, vi è una parte lucida di popolazione che è uscita indenne dal fenomeno Covid. Questi elementi umani sono più introspettivi, più concreti, più riflessivi di prima. Sembra che la pandemia abbia tracciato una linea di demarcazione: da una parte, gli addormentati che da sempre considerano la vita come un passatempo e un divertimento, dall’altra i desti che cercano nell’esistenza valori morali ed etici più elevati, più spirituali.

Il fattore Covid, al di là della sua drammaticità più o meno estesa, è stato quindi un vero e proprio spartiacque, dividendo l’umanità in due fazioni distinte. A dire il vero, tale divisione esisteva già prima, ma con la pandemia la linea di divisione è divenuta netta. Ci troviamo quindi in un nuovo spazio vitale, veramente in un nuovo mondo, che, per adesso, prospera sulle direttive del vecchio poiché tutti siamo disorientati.

Spetta alle coscienze deste introdurre nella realtà, pian piano ma in modo deciso, l’edificio della nuova realtà, cosa molto ardua, poiché il “nuovo” non può che sorgere su postulati completamenti originali. Cosa certa, il nuovo mondo che tutti bramano, non dovrà basarsi sulle leggi dell’egocentrismo, le stesse che hanno portato al fallimento del vecchio.

Un nuovo mondo deve basarsi su leggi spirituali, non vedo altre alternative. L’ombra dell’autodistruzione del pianeta e della razza pesa pesantemente su tutti. Siamo ad un bivio: o prendiamo atto del fatto che non possiamo andare più avanti secondo i canoni passati, e quindi ci rinnoviamo interiormente, oppure il destino della mitica Atlantide sarà quello della nostra civiltà!

Leggi ache: La grande triade

blank
Fabio Duranti

Fabio Duranti (Milano 1969) è uno scrittore che fonde l'alchimia delle parole con la sua innata ricerca interiore. Da oltre 30 anni si interessa di esoterismo "serio", filosofia, metafisica e mitologia, sempre sulla base dello gnosticismo originale. Ha pubblicato tre libri con diverse case editrici, e prossima è l'uscita di altre sue due opere.

Nessun commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: [email protected]

SEGUICI SU