Che cos’è arte oggi? | di Enzo Varricchio

blank

Che cos’è arte oggi? La traduzione degli atti processuali della scultore romeno Constantin Brancusi

Che cos’è arte oggi? Non è un semplice libro ma un’opera che unisce due mondi paralleli, quello dell’arte e quello forense, convogliandoli su un unico binario.

La pubblicazione, realizzata in collaborazione e per volere della Fondazione Michele Cea, nasce dalla vicenda dello scultore romeno Constantin Brancusi (1876-1957) che all’inizio del secolo scorso lo ha visto in contrapposizione con le dogane degli Usa per far valere il principio della libertà assoluta dell’oggetto d’arte.  



“Per chi vuole capire la differenza tra una banana al fruttivendolo e la banana di Cattelan, perché un imbrattamuri come Banksy è diventato più famoso di Trump e com’è possibile che un taglio di Fontana valga milioni, mentre se lo facciamo noi buttiamo la tela”.

Nella prima parte dell’opera l’autore, con il supporto di vari contributi, aiuta anche i profani a capire l’arte “moderna” sviluppando e sviscerando i temi di stretto rigore artistico.

Nella seconda parte, quella strettamente legata al processo, attraverso le divertenti acrobazie dialettiche dei legali degli avvocati di Brancusi e degli Stati Uniti, mostra come si vince una causa.

Il libro è interessante e utile per inquadrare l’articolato e complesso mondo dell’arte contemporanea.

Secondo l’autore questa opera è il primo tentativo della storia di decodificare l’arte contemporanea dando a tutti dei parametri obiettivi di giudizio passando per le questioni giuridico-legali della sua tutela.

Leggi anche: La signorina Felicita ovvero la Felicità

Avatar
Antonio Valenza

Giurista. Studioso e appassionato di finanza e di economia. Arbitro Federale di pallavolo indoor e di beach volley.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il Progresso Magazine Online Logo

 

Associazione culturale “THE PROGRESS 2.0”
Direzione-Redazione-Amministrazione
Via teatro Mercadante, 7
70022 Altamura (Ba)
mail: info@ilprogressonline.it

SEGUICI SU